Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

LETTERA APERTA ALLA F.I.KB.M.S.

Dettagli
Categoria: Vari
Pubblicato Martedì, 30 Settembre 2014 16:15
Scritto da Carlo Di Blasi
Visite: 2063

Egregi colleghi,

alcuni giorni fa mi è stata comunicata la notizia che “… la federazione (F.I.KB.M.S.) conceda la possibilità ai propri atleti tesserati di poter gareggiare in qualsiasi circuito sportivo di altra organizzazione…”

La notizia, dopo tanti anni di politica isolazionista e di assoluta chiusura, non può che fare piacere a chi, come noi di FIGHT 1, ha sempre issato la bandiera dell’apertura e delle libertà di pratica sportiva.

Un sorriso mi ha colto nel vedere accolto, seppur tardivamente, uno dei punti di forte contrasto che ebbi con la passata dirigenza, sorda alle istanze della base.

Ma il tempo è galantuomo, si sa, e quindi diamo onore a chi finalmente ha capito che lo sport non vuole frontiere ma solo regole certe.

 

STATUTO, CONVENZIONI E REGOLE.

Non voglio entrare in una discussione, che tanto appassiona alcuni colleghi di F.I.KB.M.S., se tale decisione sia in linea con lo statuto di F.I.KB.M.S. che già consentiva la libera circolazione degli atleti da una federazione all’altra previa convenzione, o meno.

Come sempre mi attengo ai fatti.

E di fatto una convenzione tra F.I.KB.M.S. e FIGHT 1 non esiste.

 

F.I.KB.M.S. E FIGHT 1 LE RAGIONI DI UNA SEPARAZIONE.

Come ho avuto modo di spiegare i rapporti tra FIGHT 1 e  F.I.KB.M.S., che potevano essere recuperati in forme e modalità da valutare e stabilire, si sono rotti IRREPARABILMENTE dopo il noto atteggiamento persecutorio attuato dalla attuale dirigenza nei confronti di alcuni dirigenti di Fight 1.

Infatti la “disciplinare” di F.I.KB.M.S. non ha mai smesso, nonostante le nostre dimissioni, a perseguire ed a condannare alcuni nostri associati.

Tale comportamento dimostra solo LIVORE E RANCORI PERSONALE e rinnova scontri che dovevano finire con l’elezione di un nuovo direttivo autodichiaratosi “liberal” ed in realtà dimostratosi ancora bellicoso nei nostri confronti.

 

E QUINDI?

In sintesi F.I.KB.M.S. unilateralmente annuncia di consentire ai propri atleti di partecipare all’attività di FIGHT 1 (e di altri..) ma si sono mai chiesti cosa ne pensi FIGHT 1 ?

Orbene la nostra linea è quella che ci ha sempre contraddistinto dalla nascita della nostra FEDERAZIONE.

FIGHT 1 accetta tutte le ASD, da qualunque federazione ed ente provengano, che si iscrivano a Fight 1 con il tesseramento club, DT, consiglio e atleti amatori e/o agonisti.

A loro, e SOLO A LORO, FIGHT 1 riserva le proprie selezioni PRO ed i propri campionati nazionali  ed internazionali dilettanti e PRO.

Senza voler aprire polemica alcuna ricordo che le nostre selezioni hanno sbocchi in 3 gala importanti quali Thaiboxemania 24 gennaio 2015 Torino, Oktagon 11 aprile 2015 Milano KnocKOut in the cage maggio 2015 Roma. Appuntamenti rispettati l’anno scorso e i cui vincitori hanno avuto accesso alle gare internazionali di cui avete letto.

E’ una verità che già alla sua prima stagione sportiva FIGHT1 ha offerto ai propri club e tesserati una vetrina internazionale fantastica con un matchmaking che ha portato moltissimi atleti nei migliori Gala del Mondo e con i successi delle Rappresentative Nazionali che hanno avuto un supporto dei maestri di club e DTN lodevole.   

 

CAMPIONATI EUROPEI ISKA OPEN.

L’unica eccezione all’obbligo di tesseramento è costituita dal campionato europeo ISKA open a Pescara dal 23 al 26 ottobre 2014.

Tale torneo è open quindi aperto a tutte le ASD, anche non iscritte a FIGHT 1, e vale la pena partecipare per potersi infine confrontare con le migliori squadre ISKA internazionali di tutte le discipline dal contatto leggero a quello pieno e con le nazionali FIGHT 1.

 

UN ULTIMO CHIARIMENTO.

Fight 1 NON accetta gruppi ma solo singole ASD con i propri atleti.

Nessuna ASD composta da più ASD è accettata.

La nostra attività è riservata solo alle ASD che ci danno fiducia, alle quote di iscrizione super economiche a fronte del servizio offerto di alta qualità (info tel 023315458).

 

NESSUNA POLEMICA.

Sappiamo delle guerre intestine in F.I.KB.M.S. con due fazioni che si confrontano, un commissariamento nell’aria, un ampio settore ring uscito oggi da F.I.KB.M.S., e problemi economici interni in relazione ai contributi ed alle spese per le nazionali, ma questo non ci riguarda e non ho intenzione di approfittarne.

Non ho bisogno del fallimento altrui per costruire il successo di FIGHT 1.

Le mie passate dichiarazioni dure nei confronti di F.I.KB.M.S. sono state la difesa agli attacchi legali della dirigenza attuale.

FIGHT 1 sta avendo successo perché sta facendo ciò che, dal tempo in cui ero in F.I.KB.M.S., la maggioranza dei colleghi chiedeva.

Abbiamo solo interpretato la volontà di una sana pratica sportiva, aperta a tutti, rispettando i principi di trasparenza e condivisione che per primi abbiamo propugnato e per primi abbiamo applicato.

 

UN SALUTO ED UN AUGURIO

Oggi proseguo nella nostra strada lavorando con i colleghi che hanno voluto seguirmi e che vivono una stagione nuova di grande armonia in contrapposizione al caos esterno.

Ai colleghi ancora in F.I.KB.M.S. rivolgo un saluto.

Con molti di voi ho ottimi rapporti e la stessa istituzione in cui ho militato ha il mio più profondo rispetto perché nasce dalla mente di un uomo, Ennio Falsoni, che ha molto influenzato la mia vita e che, pur nel contrasto, ho rispettato e rispetto sempre e da cui penso di aver imparato a gestire una federazione.

 

La profonda frattura è fra dirigenti e non tra colleghi e nemmeno tra federazioni ecco quindi che vi prego di accettare il mio più sincero e cordiale
Sayonara

Carlo Di Blasi

Presidente Fight 1