Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

ILGUERRIERO.IT ABBRACCIA PANATHLON

Dettagli
Categoria: Vari
Pubblicato Mercoledì, 20 Novembre 2013 17:00
Scritto da La redazione
Visite: 1138

Non si fermano le iniziative di Roberto Fragale per la promozione dello sport e di una sana cultura di educazione sportiva. Un sogno che, ci dice, coltivava da tempo ma che stentava a decollare per i timori che forse, le discipline da combattimento suscitano ancora nelle persone che poco conoscono questo mondo sportivo.

Roberto FragaleCosì con fatica e sacrificio, aiutato da un team molto affiatato, Roberto Fragale ha svolto in questi anni un’opera a cui tanti si sarebbero arresi da tempo, ma che la convinzione e la determinazione che questa fosse cosa buona e giusta, gli ha permesso di continuare inesorabilmente a manifestare.

Il suo spirito innovativo ha fatto in modo da creare e quindi proporre al pubblico della sua città, ma spesso anche oltre i suoi confini, le discipline sportive da combattimento spogliate da quel velo pregiudizievole cui da sempre sono coperte e sicuramente non a caso, ma solo perché chi li proponeva e talvolta ancora le propone, usa proprio quel modo che poi alimenta giustamente il pregiudizio diffuso tra le persone.

L’eleganza, la correttezza, il rispetto, il fair play, lo spettacolo per tutti, dai bimbi agli adulti, ha reso popolare nella sua città gli sport da combattimento che adesso sono diventati, dopo il calcio, lo sport  più seguito dal pubblico.

Ecco che dopo anni di lavoro in questo senso, aprendosi anche ad altre esperienze per la diffusione della cultura sportiva nel territorio, adesso Fragale è divenuto sinonimo di serietà e dedizione per lo sport tra i suoi concittadini, ricevendo ogni volta conferme per la sua attività di promozione non solo per gli sport da combattimento, ma per tutto lo sport in genere.

Con questo spirito da qualche tempo Roberto Fragale si è avvicinato al noto Panathlon International, stringendo sempre più la reciproca conoscenza ed amicizia. In passato aveva già avuto modo di invitare e quindi avere il patrocinio di Panathlon per Pisaabbraccialosport. Successivamente ha avuto occasione di conoscere direttamente il Governatore per la Toscana di Panathlon , Rinaldo Giovannini, trovando da subito una persona attenta ed entusiasta di fare nuove esperienze. Così quel progetto coltivato da molto, ha avuto occasione e modo di dischiudersi da dove era stato relegato e vedere la luce al momento giusto.

Conosciamo i valori promossi da Panathlon International nel mondo sportivo, in cui organizzazioni e atleti di tutte le estrazioni vi si riconoscono per dare allo sport il meglio di ciascuno nel rispetto di ognuno.

Il famoso torneo educativo-formativo il guerriero.it, esordio per i primi piccoli atleti e giovani promesse, ha ormai raggiunto il traguardo dei 41 eventi svolti in pochi anni. Caratteristica di questi tornei è l’assenza per i più piccoli di un vincitore antagonistico ad altri, ma dare modo ai piccoli atleti di divertirsi in una competizione dove tutti vengono premiati, così da alleggerire il bimbo dall’ansia della competitiva, stabilendo un equilibrio tra l’educazione al movimento tecnico e il divertimento.

Tali valori non si discostano da quelli promossi da Panathlon International per cui, anche per dare maggior forza a questo modo di presentare lo sport, Roberto Fragale si è proposto di poter essere ambasciatore dei valori costitutivi di Panathlon all’interno dei tornei educativo-formativi del ilguerriero.it. Questo anche per rafforzare la conoscenza all’interno del mondo degli sport da combattimento e non solo, di Panathlon International, mai abbastanza conosciuta tra gli sportivi.

La fama di Roberto Fragale, benché a sua insaputa, lo precedeva. Infatti il Governatore di Panathlon International per la Toscana era venuto a conoscenza di Fragale già prima di incontrarlo, questo grazie ai contatti di Fragale con rappresentanti sul territorio di questa associazione. In particolare il contributo di Rodolfo Meoni di Pistoia, che incontriamo spesso in occasione di questi eventi sportivi, è risultato un tassello importante per la realizzazione di questo progetto.

Si è quindi da subito instaurato tra il Governatore Rinaldo Giovannini e Roberto Fragale una reciproca stima, tanto che il Governatore ha acconsentito al progetto, proprio riconoscendo ai tornei de ilguerriero.it quei valori indicati da Panathlon come fondamentali per poter dare, oltre al patrocinino, anche la possibilità di esserne ambasciatore per tutte le prossime edizioni della competizione. Così Il Governatore di Panathlon International per la Toscana ha fatto in modo da mettere in contatto Roberto Fragale con il Presidente di Panathlon Pisa, il Generale Salvatore Duca, con cui si erano già incontrati in una passata edizione di Pisaabbraccialosport. Con Duca si è poi incontrato nella sede di Panathlon International presso gli uffici del CONI Pronviciale, per definire le modalità organizzative della partecipazione di Panathlon alla 41° edizione del Torneo ilguerriero.it, riscontrando vivo interesse per questa iniziativa.

Ancora una volta, viene premiato un lavoro iniziato molto tempo prima, a cui Roberto Fragale ha dedicato e dedica ormai la sua vita, ma soprattutto viene riconosciuto ancora una volta l’importanza per lo sport di avere testimoni di eccellenza e conferire anche agli sport meno visibili quel ruolo sociale che non è inferiore ad altre discipline più blasonate, ugualmente portatori di valori condivisi di uno sport sano nel rispetto delle diversità di ciascuno.

Quando lo sport non ha altri interessi che lo sport, tutti gli riconoscono il valore intrinseco nella società in cui  lo sport vive e dove la società vi si rispecchia.

Come dice sempre Fragale, non imitate quello che faccio io, ma fatelo meglio.

Il mondo sportivo non può che esser orgoglioso di avere tra i suoi dirigenti persone come la figura di Roberto Fragale, un uomo di sport per lo sport.