Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

IL POST PIU’ LUNGO…

Dettagli

Il mio uso di Facebook è generalmente ludico, come circa 5000 persone possono leggere, ed è nota la mia vena ironica con cui coloro alcuni miei post.

Certo è che mai avrei immaginato che si sarebbe scatenata la ridda di botte e risposte di oltre 200 interventi e più di 100 “mi piace” ad una semplice mia battuta sulla notizia del giorno.

FRAGALE LASCIA LA FIKBMS

Carlo Di BlasiLa notizia è stata l’annuncio degli amici della WTKA (un po’ troppo “gridato” forse…) che Roberto Fragale, noto pioniere degli sport da combattimento e tra i fondatori della FIAM/F.I.KB.M.S. lasciava la titolata federazione per altri lidi.

FIKBMS DIVENTA FEDERTATAMI

Come corollario a questa notizia nella mia pagina FB (che riporto oggi con la discussione per chi non l’avesse vista a suo tempo) scrivevo che FIKBMS così diventava “Federtatami”.

SI SQUARCIA IL CIELO E I FULMINI CADONO SULLA TERRA!

Apriti cielo il diluvio di post, ma soprattutto di sms e mail private.

È successo di tutto: insulti, complimenti, riflessioni, cambiamenti di idea, insomma di tutto.

Ho risposto a tutti, per l’intero weekend, benchè fossi impegnato con i tre gala Fight 1 che si svolgevano a Grosseto, Gorizia e Zagarolo (Roma).

Ora è arrivato però il momento che dalle battute si passi alla analisi dei fatti.

PSICO DRAMMA ANNUNCIATO.

Roberto FragaleLa partenza di Roberto Fragale dalla FIKBMS ha stupito solo i dirigenti FIKBMS, che una volta di più non hanno capito l’evoluzione naturale delle cose.

Fragale si è preparato da tempo, con la professionalità e serietà che gli è propria, ad espletare un ruolo di formatore che F.I.KB.M.S. non gli ha mai riconosciuto, pertanto oggi rivolge la sua attività, non in esclusiva (come mi ha detto) a chi è interessato.

Essendo le regole F.I.KB.M.S. tali da impedire tale consulenza presso organizzazioni terze, Fragale coerentemente ne è uscito.

Fine delle trasmissioni.

DI CHI E’ LA COLPA?

Quindi di chi è la colpa della sua fuoriuscita, così come della fuoriuscita dei tanti nomi storici e non da FIKBMS, se non delle proprie regole nonché dalla politica di proibizionismo che permea tale organizzazione.

INUTILE PIANGERE SUL LATTE VERSATO.

Oggi tutti in FIKBMS sono pronti a riconoscere il valore di Roberto e, probabilmente, a breve ad offrirgli ciò che prima non erano disposti a dare.

Ciò facendo (tardivamente) non si accorgono che in realtà è in corso un processo di smottamento del settore ring che è inarrestabile…

LA POLITICA DELLE CORRENTI.

È in atto in FIKBMS una politica di costruire la propria corrente per negoziare meglio la propria permanenza in tale organizzazione.

Non mi riferisco alla solita Pro Fighting, che ad onor del vero, è stata la iniziatrice del fenomeno.

Ma anche alla nascente corrente di Diego Calzolari e al Born to Fight che in collegamento tra di loro tengono in scacco la Federtatami.

PERCHE’ FEDERTATAMI?

La battuta, perché tale è, senza nessuna volontà dispregiativa per il contatto leggero che anche noi pratichiamo (ma sul ring), vuol significare che se si escludono tali correnti poco resta del ring in FIKBMS.

Inoltre, come è noto, tali organizzazioni non dialogano con altre ASD se non previa adesione al loro movimento.

L’adesione è gratuita pertanto di facile adempimento, ma consente ad i dirigenti della corrente di tenere sotto scacco continuo il consiglio federale di Federtatami.

E SE UNA CORRENTE ANDASSE VIA?

Proviamo ad immaginare la notizia che una di queste correnti se ne andasse.

Premetto, non per unirsi a Fight 1, che ha nei suoi principi l’esclusione di ogni adesione di correnti o gruppi organizzati.

Fight 1 infatti è un insieme di persone e non di correnti e tale resterà.

Immaginatevi l’effetto domino sui pochi singoli che praticano il contatto pieno nel vedere partire un pezzo importante di atleti e maestri.

UN PROCESSO INEVITABILE.

Tale processo è ormai in corso e non si può evitare tranne che in un modo: pagando.

Infatti l’unica soluzione è riempire di prebende i dirigenti di tali correnti per mantenere un settore che è già andato via.

IL CROLLO DELL’IMPERO ROMANO.

L’impero Romano crollò quando dalle legioni di cittadini l’imperatore dovette affidarsi alle milizie mercenarie, formate dagli stessi barbari che stavano all’esterno e premevano sui confini.

Ecco quindi che la storia si ripete e quello che fu un impero glorioso, oggi, senza più Dux (alla romana intendiamoci…) o conducator è destinato a dedicarsi a ciò di cui è maestro e da cui tutto è iniziato per la vecchia Fiam: il semi contact, quindi il tatami.

Anche il light e la kick light saranno, in tempi più lunghi, fagocitati da soggetti esterni a F.I.KB.M.S., specializzati in tali settori e in parte anche da Fight 1 che si sta attrezzando per gestire gare e tornei a contatto leggero, vista la richiesta interna.

LA FINE DI UNA FEDERAZIONE?

Questo però non significa che la FIKBMS finirà, perché la struttura organizzativa è forte ed i contributi di stato considerevoli. Certo è che in capo a due anni, la trasformazione da federazione multi sport in una dinamica organizzazione specializzata in gare sul tatami sarà inevitabile.

L’ORDINE DOPO IL CAOS.

Questo è un momento di apparente caos.

In realtà il caos precede sempre l’ordine, ma un nuovo ordine in cui i principi da noi enunciati, già quando eravamo in FIKBMS e per cui ci siamo battuti, saranno le regole per tutti:

- possibilità per gli atleti di competere in diverse federazioni;

- condivisione delle decisioni;

- trasparenza delle decisioni;

- nessun capetto locale o capocorrente a chiudere gli sbocchi alle ASD di Base.

 

Questo sarà il futuro per tutti, per noi di Fight 1 è già il presente.

Sayonara

 

articoli precedenti

A proposito di Roberto Fragale in WTKA

ROBERTO FRAGALE SCEGLIE WTKA!!!

Share
   
© ILGUERRIERO.IT