Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

Silvia La Notte, la leonessa milanese del ring

Dettagli
Categoria: Sport da Combattimento
Pubblicato Martedì, 27 Giugno 2017 20:32
Scritto da Super User
Visite: 1129

Silvia La Notte..... la leonessa milanese del Ring. ! Sono ormai 3 anni che ho cessato la mia attività di arbitro di kick boxing e autore di articoli riguardanti le manifestazioni e i personaggi che ruotano nel mondo delle arti marziali e della kick boxing.

Appena scesa dal ring dopo un vittorioso titolo europeo con il sottoscritto e l' arbitro internazionale Wako e Fight 1 Matteo ManganelloIn questo periodo mi sono limitato a brevi commenti su F.B. dove grazie alle mie conoscenze storiche riesco ancora a dire la mia. Tutta via devo confessare che dei tanti articoli e interviste fatte a personaggi piu o meno noti che hanno fatto la storia  della Kick boxing (Ennio Falsoni, Giorgio Perreca, Gian Domenico Bellettini, Stefano Giannessi,Renzo Lencioni, Diego Calzolari etc. etc.) ho sempre avuto il rammarico di non averne fatto uno: Silvia La Notte! Alcuni anni fa ebbi l'occasione di conoscerla e arbitrarla in uno dei sui innumerevoli incontri professionistici per la corona europea di K1. Fin da subito non feci mistero di come fossi rimasto colpito dalla professionalità e passionalità di questa campionessa. Oltre al fattore tecnico avevo percepito in lei qualcosa di speciale.... un misto tra umiltà nel duro lavoro e una voglia di vincere contro ogni avversità sul ring ! Due caratteristiche che mi resoro subito chiaro come avesse fatto ad accumulare cosi tanti titoli professionistici pur senza avere avuto un passato agonistico dilettantistico di primo livello come di solito era prassi. Questo fece si che ne rimasi molto incuriosito e avrei voluto saperne di piu.  Purtroppo dopo quell'occasione non ebbi piu modo di seguirla se non sporiadicamente su F.B. Cosi proprio da F.b. circa un mese fa sono venuto a sapere che dopo un periodo un po no.... Silvia La Notte era di nuovo in pista....pronta a difendere in terra straniera il suo titolo mondiale di K1 WAKO PRO contro un avversaria giovanissima e fresca campionessa europea WAKO dilettanti. Ho subito pensato....mah! Avrà fatto la cosa giusta? Alla soglia dei 35 anni con 15 anni di attività ai massimi livelli contro un avversaria giovane motivata  caricata e forte sia tecnicamente che atleticamente e per giunta  dotata di leve piu lunghe....non sarà certo una passeggiata! Ci siamo sentiti pochi giorni prima del Match, alla mia domanda di come si sentisse mi rispose secca : tranquillo sono preparatissima sia di testa che di fisico!!! Un preciso e ficcante calcio laterale di Silvia La Notte sotto l'occhio vigile del sottoscritto, nell'occasione arbitro centraleOk  in bocca al lupo Silvia.... fammi sapere appena puoi! Attraverso FB ho saputo quasi subito l'esito....gli chiesi se poteva mandarmi un video del Match...ecco fatto spedito... guardalo e fammi sapere cosa ne pensi! Incredibile....roba da non credere....avevano invertito i ruoli....la giovane leonessa coraggiosa che doveva tentare il tutto per tutto non era piu la giovane sfidante....ma per l'ennesima volta.... senza se e senza ma....era ancora lei....la leonessa milanese Silvia La Notte! Paradossalmente in un ambiente completamente ostile con un pubblico attorniato alla propria beniamina.... una terna di giudici straniera senza giudice italiano (su questo ci sarebbe da discutere).....ebbene la campionessa milanese sembrava essere a suo agio.....caricatissima e decisa..... lasciando ogni tatticismo passivo è partita subito alla carica....centro ring e costante iniziativa! Questa decisione si è dimostrata subito vincente....una ricerca della corta distanza dove far prevalere la sua eccellente boxe e una serie di calci ficcanti dei suoi.... unita a una spiccata personalita di chi è convinto dei propri mezzi, hanno fatto decisamente la differenza spiazzando completamente sia la giovane sfidante che il pubblico stesso che in maniera sempre meno convincente incitava la propria beniamina.Da parte sua la giovane e brava sfidante ha avuto un sussulto di orgoglio a meta Match dove grazie alle sue lunghe leve è riuscita a mettere a segno qualche buon colpo ma niente di pesante. Si poteva infine temere un pauroso calo nella 5° e ultima ripresa....ma niente....anzi... la leonessa milanese ha chiuso alla grande e ai giudici non è rimasto altro che prenderne sportivamente atto e decretarne la vittoria ! Una vittoria meritata che dovrebbe cancellare ogni dubbio sull'indiscusso valore sportivo e umano di questa grande campionessa! Da qui anche la decisione di farle un intervista che ancora non le avevo fatto....ma forse ci voleva questa ennesima prova di forza perche cio avvenisse!