Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

A San Nicolò d’Arcidano il campionato regionale di Muay thai

Dettagli
Categoria: Sport da Combattimento
Pubblicato Giovedì, 20 Febbraio 2014 18:29
Scritto da Andrea Bazzoni
Visite: 1220

Previsti oltre cento atleti, da Sassari in 15 per la conquista dei titoli in palio.

SASSARI 20 febbraio 2014 – Sono pronti a darsi battaglia sul ring per conquistare l’ambito titolo di campione regionale della propria categoria. Oltre 100 atleti, delle 29 scuole di Muay thai della Sardegna, si sono dati appuntamento per domenica 23 febbraio a San Nicolò d’Arcidano per il Campionato regionale dell’arte dei re.

Antonio Viglietti con Angelo TarantiniSul quadrato del palazzetto dello sport di via Linnaris, a partire dalle ore 8 e sino alle 20, i fighter si affronteranno nelle categorie baby, speranze, juniores e seniores. L’evento, organizzato dalla Sabai Muay Thai del maestro Nicola Spina, sarà l’occasione per i tanti giovani emergenti di mettersi in mostra tra le corde del ring.  L’edizione 2013, organizzata a Nuoro dalla Tai Kadai, aveva già fatto emergere il potenziale dei combattenti isolani, adesso questa si preannuncia di notevole interesse, soprattutto per il livello tecnico atteso degli atleti in gara.

E intanto un risultato è stato già raggiunto: «E’ un vero e proprio record per il numero di partecipanti a un campionato regionale di sola Muay thai – afferma Angelo Tarantini, commissario tecnico della nazionale italiana di Muay thai e delegato della Kombat league per la Sardegna – che evidenzia quanto importante sia il movimento Onesongchai-KL nell’isola. Gli oltre cento iscritti sono la dimostrazione, inoltre, dei passi da gigante che sono stati fatti per lo sviluppo dell'Arte in Sardegna che si conferma regione principe in Italia della disciplina».

Il Fightclub gym Tarantini farà salire sul quadrato 15 atleti. Saranno sette nella categoria baby: Simone Sanna, Matteo Chessa, Federico Casu, Ginevra Ciafardini, Alessia Sanna, Margherita Marruseddu, Rosella Viglietti. A questi si aggiungono i due alteti nella categoria speranze: Michela Demontis e Mario Chessa. Saranno due i fighter che lotteranno per il titolo di campione sardo juniores: Antonio Viglietti, Giovanni Mulas; saranno invece tre i ‘Nak su’ (guerriero muay thai) che incroceranno gomiti e tibie per la conquista del titolo di campione sardo seniores: Pietro Camoglio, Claudio Zazzu e Samuele Cuccuru.

L’appuntamento di domenica è organizzato in collaborazione con la Onesongchai Italia, l'Endas e l'associazione benefica Fight for a better life, e ha ricevuto il patrocinio dal Comune di San Nicolò d'Arcidano.