Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

APOTEOSI WTKA

Dettagli
Categoria: Sport da Combattimento
Pubblicato Martedì, 12 Novembre 2013 13:30
Scritto da dott. Michele Panfietti
Visite: 1065

Il più straordinario evento di arti marziali e sport da combattimento mai realizzato in tutta la storia delle arti marziali e terminato da pochi giorni.

Che dire, è stata una vera apoteosi un crescendo emozionale straordinario.

Non ci sono parole sufficienti per descrivere la nascita del più grande conglomerato marziale del mondo.

WTKA, WKA, SUPERKOMBAT hanno dato vita ad un trinomio strepitoso.

L'allestimento da solo traduceva quanto si sarebbe scatenato da lì a poco nell'immenso padiglione di Carrarafiere con migliaia di atleti pronti alla battaglia.

Una gabbia, quattro ring, due pedane rialzate e decine di tatami a terra per le varie discipline!!!!!!

Mai mi era capitato di vedere così tante nazioni, così tanti atleti concentrati in una sola location, e mai mi era capitato di vedere una qualità complessiva così grande ed una serie di eventi così strepitosi.

Tra tutti il Fight Point Revolution che ha avuto un successo galattico con la presenza di Raymond Daniels che ha mietuto un successo personale straordinario firmando centinaia di autografi e poi il Torneo delle forme con la presenza di Mike Chat leggendario interprete marziale di Holliwood per passare al Trofeo Italia di pugilato con un triangolare che vedeva impegnate le nazionali di Francia, Italia e Romania.

Ed infine Superkombat con una serata stellare e campioni di altissimo livello che ci hanno proiettato in mondovisione su oltre 90 nazioni con replica giovedi 21 Novembre su Eurosport.

Per non parlare del Festival dell'Oriente che ha visto un incremento di pubblico molto significativo, e con questa crisi è tutto un dire.

Quindi gli stage con oltre 100 federazioni presenti e per finire il Campionato del Mondo unificato che è stato come detto un'apoteosi incommensurabile, qualcosa che rimarrà per sempre nei nosri ricordi.

Un grazie di cuore a tutti, arbitri, dirigenti, atleti, maestri, staff, collaboratori e famiglie per aver condiviso la gioia di un simile evento che consacra definitivamente WTKA come la regina mondiale negli sport da combattimento nel mondo.

GRAZIEEEEEEEE.