Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

World Combat Games 2013

Dettagli

World Combat Games 2013: tre italiani in partenza per le olimpiadi degli sport da combattimento

San Pietroburgo, 17-10-13:  Tre gli atleti italiani che porteranno alto il tricolore nella Kickboking per la seconda edizione degli Sportaccord World Combat Games 2013 che si terrà a San Pietroburgo, in Russia, dal 18 al 27 ottobre prossimi.

Gloria de Bei (ASD Euro Kick Boxing, Chioggia), già medaglia d’oro nel 2010 a Pechino, Neri Stella (A.S.D. Winner Team, Napoli), bronzo nella stessa edizione e Adriano Passaro (APD Yama Arashi, Piacenza), si contenderanno il podio per la disciplina Point Fighting.

Sono definite le Olimpiadi degli Sport da Combattimento questi 10 giorni di gare. Una kermesse internazionale di sport da combattimento durante la quale saranno ben 15 gli sport rappresentati con i migliori atleti del panorama internazionale. Aikido, boxing, judo, ju-jitsu, karate, kendo, kickboxing, fencing, muay thai, sambo, savate, sumo, taekwondo, wrestling e, non in ultimo wushu, sono le specialità protagoniste dell’evento. Per la Kickboxing WAKO tre le discipline coinvolte: Point Fighting, Full contact e Low Kick con 46 paesi e 96 atleti provenienti dai 5 continenti.

Per la 34enne Gloria De Bei categoria -60kg, già oro nel 2010, sarà l’ultima gara. Quasi trent’anni passati sui tatami di mezzo mondo, e una dedizione particolare per questo sport hanno fatto di lei una delle più forti e temute atlete a livello mondiale. Il napoletano Neri Stella, bronzo nella scorsa edizione, combatterà nella categoria -84 Kg. Con loro, il 28enne piacentino Adriano Passaro (cat -63kg), che parteciperà per la prima volta a questo importante evento promosso da SportAccord, l'organizzazione che raggruppa le federazioni internazionali che fanno capo al CIO.

Punta in alto l’Italia, che ha una bella storia nel panorama internazionale soprattutto nella disciplina del Point Fight. Sempre tra le prime nazioni nel medagliere internazionale, non è stata da meno in occasione degli Europei Cadetti e Junior 2013 dello scorso settembre, a riprova di un futuro che si prospetta promettente, soprattutto per questa disciplina.

Share
   
© ILGUERRIERO.IT