Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

A Sinnai esordio con il botto per Pietro Camoglio

Dettagli
Categoria: Sport da Combattimento
Pubblicato Mercoledì, 09 Ottobre 2013 11:16
Scritto da Andrea Bazzoni
Visite: 1071

Il team Tarantini adesso punta al trofeo internazionale Muggiolu.

SASSARI 8 OTTOBRE 2013Il Tarantini Muay thai Boxing ancora sugli scudi con un risultato che riempie di soddisfazione il team guidato dal tecnico della nazionale azzurra di muay thai.

Sabato, infatti, sul ring di Sinnai, in occasione del trofeo Hua Ciai organizzato dal maestro Roberto Orrù e in collaborazione con il Comitato sardo Fmti Onesongchai, la squadra sassarese ha portato a casa una splendida vittoria con l’esordiente Pietro Camoglio.

Pietro Camoglio a Sinnai

Il palazzetto, riempito in ogni ordine di posto, ha acclamato tutti gli atleti degli undici match in cartellone, in una serata di assoluto prestigio che vedeva opposte fra di loro le migliori scuole dell’Isola e una sfida stellare fra la Sardegna e la Puglia, vinta dagli atleti della Hua Ciai.

Con i colori del Tarantini Muay Thai Boxing, sulle tre riprese, ha esordito appunto Pietro Camoglio, (aveva già disputato due incontri con il Fight Club Sandalia) disputando un match eccezionale. L’atleta che era fermo da oltre un anno – un’infinità per un pugile di muay thai in Sardegna – è salito sul quadrato determinato a portare a casa la vittoria contro un agguerritissimo Cristian Loddo della Hua Ciai Sestu del maestro Fabrizio Puddu.

Una buona preparazione senza intoppi, ha portato sul ring un Camoglio lucido e deciso che ha spaziato su tutte e tre le distanze, vincendo con merito tutti i round.

Sfortunata la performance del giovanissimo campione italiano juniores Cristiano Sanna, opposto a un grintoso Edoardo Ibba allenato dal maestro Fabrizio Puddu; i due stavano disputando un incontro ad altissimo tasso tecnico e con ritmi elevati.

Cristiano Sanna a Sinnai

Il giovane atleta sedicenne, purtroppo, si è infortunato alla tibia destra mentre sferrava un calcio all’avversario. Il pugile, già dolente da qualche giorno per un precedente infortunio, è stato costretto allo stop.

Restano comunque due splendide prestazioni dei pugili sassaresi allenati dal maestro Angelo Tarantini. I due risaliranno sul ring il mese prossimo a Sassari, in occasione del trofeo internazionale Muggiolu.