Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

Ottima prestazione del team Tarantini

Dettagli
Categoria: Sport da Combattimento
Pubblicato Lunedì, 30 Settembre 2013 13:44
Scritto da Ufficio Stampa Tarantini Muay Thai Boxing
Visite: 1091

Comunicato n. 0009/13/Gus

A Dolianova ottima prestazione del team Tarantini Muay Thai Boxing

Sabato prossimo toccherà al campione italiano juniores Cristiano Sanna e all’esordiente Pietro Camoglio.

SASSARI 30 SETTEMBRE 2013 – E’ stata una muay thai di livello quella che si è vista sabato a Dolianova, al galà organizzato dal Team Armando Neri in collaborazione con il Comitato sardo Onesongchai – Fmti. 

Viglietti al Roxy Bar DolianovaUndici incontri cha hanno permesso ai tre atleti sassaresi del Tarantini Muay Thai Boxing di mettere in mostra le loro capacità. Il team di Angelo Tarantini è tornato a casa con due vittorie, che sono una conferma per i due atleti fasciati tricolore, e la convinzione che il match perso ai punti rappresenta per il pugile uno stimolo per il suo miglioramento.

L’esordiente juniores Giovanni Mulas, d’altronde, era opposto a un Tommaso Boscu (Hua Ciai Sestu) già maturo. Ed è stato proprio quest’ultimo a imporsi nel primo round. Dalla seconda ripresa Mulas ha rotto gli indugi e ha iniziato a macinare la propria muay thai. Ottima performance che,  purtroppo, non è stata sufficiente per piegare l’avversario che ha vinto l'incontro, con merito, ai punti.

Samuele Cuccuru, imbattuto campione italiano in carica 3° serie 2013, non ha tradito le attese dimostrando di essersi ritagliato un ruolo importante all’interno del team sassarese. Opposto a un coriaceo Marco Piredda dell’Hua Ciai Sestu, Cuccuru ha messo sul quadrato una grande grinta senza mollare di un centimetro nei riguardi dell’avversario.

Dopo un primo round di sostanziale equilibrio, Cuccuru è riuscito a trovare il bandolo della matassa e, ingranata la quinta marcia nelle restanti due riprese, si è aggiudicato il match ai punti in maniera concreta, abbinando il fluente pugilato che lo contraddistingue a pesanti ginocchiate nella fase di lotta.

Il main event della serata, cinque riprese senza protezioni, è stato disputato da Antonio Viglietti (Tarantini Muay Thai Boxing) e Francesco Porru (Chang Peuk Muay Thai del maestro Luca Carta).

Viglietti che si è allenato con convinzione per il match ha messo sul quadrato una perfomance al top, sia a livello fisico che tecnico-tattico, contro un avversario preparato e forte.

L’atleta sassarese è salito sul ring determinato ed è riuscito a vincere ai punti, maturando la vittoria calciando con una regolarità incessante ad ogni round e cercando di arginare il pugilato e i calci medi di Porru, allenato, determinato e assolutamente mai domo.  Con questa prestazione Antonio Viglietti ha dimostrato una importante maturazione che lo sta portando a essere un pugile completo nonostante sia ancora uno Juniores.

Sabato prossimo, nella serata promossa a Sinnai il 5 ottobre dal maestro Roberto Orrù della Hua Ciai Muay Thai, il campione italiano juniores Cristiano Sanna del Tarantini Muay Thai Boxing di Sassari salirà sul ring per affrontare, sulla distanza delle cinque riprese, Eduardo Ibba dell'Hua Ciai Sestu. Al suo esordio invece Pietro Camoglio che incontrerà un atleta del Hua Ciai Sestu del maestro Fabrizio Puddu.