Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

Sassari Capitale Muay Thai

Dettagli

Muay Thai, a Sassari un galà internazionale

Il 6 luglio nella palestra bunker il terzo “trofeo Nello Tarantini”.

SASSARI 1° LUGLIO 2013Trenta atleti si daranno battaglia per conquistare i titoli italiano Pro ed europeo in palio nella terza edizione del “trofeo internazionale Nello Tarantini – Muay Thai explosion XIV”, la manifestazione professionistica di muay thai e arti marziali miste (MMA) in programma a Sassari il 6 luglio.

L’evento, considerato tra ipiù importanti della stagione in Sardegna, vedrà affrontarsi sul ring allestito nella palestra bunker di via Poligono atleti di cinque diverse nazioni: Italia, Romania, Polonia, Germania e Olanda.

Il galà internazionale è organizzato dalla Fight Club Promotion di Angelo Tarantini, commissario tecnico della nazionale italiana, sotto l'egida delle sigle internazionali Onesongchai-KL, e MMA Network.

esibizione muay thaiIl programma prenderà il via dalle 18,30 con una ricca serie di incontri di supporto, nei quali saranno presenti gli atleti delle più blasonate scuole di muay thai della regione, mentre alle 20,30 inizierà il main event internazionale. Sono previsti anche otto incontri dilettantistici che vedranno impegnati ben sei campioni nazionali.

Riflettori puntati sui numerosi professionisti sardi che partecipano alla manifestazione e che da tempo dominano la scena europea e internazionale.  Anche loro saranno i protagonisti dei match per la conquista del titolo italiano Pro e del titolo europeo. A disposizione ci saranno anche due match da disputarsi secondo le regole del Valetudo.

«La Sardegna – afferma Angelo Tarantini – che ha preso esempio dalla Francia e dall’Inghilterra leader europee in questa disciplina, è diventata la regione italiana d’eccellenza nella muay thai. Questo non solo per il numero di atleti professionisti che presenta in tutti i più grandi eventi mondiali quali il Thai Fight, la King’s Cup, la Premier League, il Best of Siam, ma anche per l’altissimo numero di pugili dilettanti, il florido settore giovanile e il grande numero di manifestazioni promosse».

«La mia folgorazione per questa disciplina – ha detto l’assessore allo Sport del Comune di Sassari Alessio Marras – è stata la premiazione di Sara Donghi due anni fa. Mi colpì la sua storia, una giovane atleta che vinse in Thailandia la Coppa del Re. È vero che ci sono stati atleti che possono intraprendere una carriera importante e questa è una disciplina che è cresciuta in maniera esponenziale in pochi anni, passando da 4, poi 5 quindi 28 società in Sardegna, che vorrebbe dire forse circa un migliaio di atleti in attività nell’isola».

Gli atleti che difenderanno i colori dell'isola sono sette, tre dei quali sono i titolari della Nazionale italiana che ha sfidato i campioni thailandesi alla King's Cup di Bangkok, l'evento internazionale storicamente più importante di muay thai in Siam. Sette anche le società di muay thai della Sardegna che prenderanno parte alla manifestazione: la Tai Kadai di Nuoro, la Hua Ciai di Sinnai, il Team Neri di Dolianova, la Cheung Gym di Cagliari, la Serra Muay Thai Academy, il Fight Club Sandalia e i padroni di casa Tarantini Muay Thai Boxing.

I portacolori sardi sono Mauro Serra, Sara Donghi, Andrea Serra, Marco Marras, Fabrizio Puddu, Giovanni Mulas e Stefano Gaspa.

da sin Giovanni Mulas_Sara Donghi_Marco Marras

La sassarese Sara Donghi del Muay Thai Fight Club Tarantini, già campionessa del mondo, difenderà il titolo italiano Pro 48 kg contro la 29enne bresciana Francesca Cigolini dell’Asd International Fighters Gym. Le due atlete si sono già incontrate sul ring nel novembre scorso, in occasione del trofeo Muggiolu che si è svolto a Sassari. Un match duro e corretto nel quale la campionessa sassarese si è imposta sull’avversaria per taglio.

L’assalto al titolo europeo vedrà il quartese Mauro Serra (nazionale italiano e campione italiano medaglia di bronzo ai campionati mondiali Ifma 2006) opposto all’olandese Melvin Wassing.

Nel prestige fight (sono previsti dieci incontri) Andrea Serra di Quartu se la dovrà vedere contro il campione del mondo polacco Rafal Simonides. Sarà un match interessantissimo per lo spessore dei due atleti: Andrea Serra è campione italiano professionisti, titolare della Nazionale italiana Onesongchai e fresco vincitore in Germania sul thailandese Konkeanlek Sitphonlek per taglio; Rafal Simonides è cinque volte campione polacco, campione europeo Ifma, campione del mondo Wmc, di casa nei ring thailandesi, con oltre 120 incontri ai massimi livelli. Sono attesi quindi tre round di fuoco che delizieranno sicuramente i palati sassaresi più esigenti.

Il campione italiano Fabrizio Puddu dell'Hua Ciai Muay Thai di Sinnai, già vincitore del primo trofeo Tarantini nel 2011, sarà opposto ad Adrian Tomescu, del Muay Thai Team Comiso, in un prestige fight che promette scintille.

Stefano Gaspa del Fight Club Sandalia 3 campione Italiano di 60 kg, proverà a salire di categoria per incontrare il talentuoso Alessio Pisano della Serra Muay Thai Academy e campione Italiano in carica dei 63,5 kg.

Marco Marras del Fight Club Sassari e Giovanni Mulas della No Rules saranno poi i protagonisti degli altri due incontri professionistici di spessore con il regolamento del Valetudo.

Il primo, tre volte campione italiano, sarà opposto ad Antonio Carbonara, giovane ed arcigno talento barese del team Wcra.

L’algherese Giovanni Mulas invece affronterà sul ring il barese Raffaele Spinelli della Wcra.

A conclusione della presentazione del trofeo internazionale, il campione italiano “Speranze 2010/2011/2012” e “Juniores 2013” Cristiano Sanna che si è esibito in una danza rituale pre-incontro.

La Polisportiva A.S.D. Fight Club e il Tarantini Muay Thai Boxing

Operano da oltre dieci anni nella provincia di Sassari per sdoganare e sviluppare la boxe tailandese (Muay Thai) quale arte marziale plurimillenaria e la cultura thailandese promuovendo corsi, stage e manifestazioni nei comuni di Sassari, Porto Torres, Thiesi, Mores, Pattada, Osilo, Nulvi, Florinas, Olmedo ed Ozieri.

La Polisportiva, che partecipa a eventi in ogni angolo del mondo, ha organizzato 18 manifestazioni di cui 9 internazionali e presta atleti e il proprio direttore tecnico Angelo Tarantini alla Nazionale italiana.

La società sassarese ha in bacheca due partecipazioni vittoriose, storiche per l’Italia, alla Coppa del Re in Thailandia nel 2010 e nel 2012 con la campionessa del mondo Sara Donghi. Il compleanno del Re in Thailandia è il più grande evento al mondo di Muay Thai e si svolge il 5 dicembre davanti al Palazzo Reale di Bangkok con oltre 300.000 spettatori e viene trasmesso in mondovisione in diretta tv su Fox Sport, True Vision e altri canali asiatici. Un evento lungo dodici ore, dedicato completamente alla Muay Thai con combattenti provenienti da ogni parte del mondo per rendere omaggio al re Thailandese.

Il Tarantini Muay Thai Boxing vanta: 2 Vittorie al King’s Cup, 1 oro ai Mondiali 2011; 1 oro alla Coppa del Mondo 2010; 3 argenti ai Mondiali 2011; 1 argento agli Europei 2002; 2 campioni italiani professionistici; 55 campioni italiani assoluti; 74 titoli sardi.

 

Aggiornamenti e info su www.facebook.com/FIGHTCLUB.GYM.SASSARI

trofeo internazionale Nello Tarantini – Muay Thai explosion XIV

 

Share
   
© ILGUERRIERO.IT