Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Sport da combattimento

La tappa del Torneo Booster TriVeneto

Dettagli
Categoria: Sport da Combattimento
Pubblicato Lunedì, 24 Giugno 2013 13:21
Scritto da Ufficio Stampa FIKBMS
Visite: 1073

Conclusa con un tutto esaurito l’ultima tappa del Torneo Booster TriVeneto

Si è svolta domenica 16 giugno a Legnaro (PD), la settima ed ultima tappa del torneo Booster Triveneto organizzata da Corrado Bettella e Nico Cavallini.

La tappa finale ha avuto grande successo di pubblico con un tutto esaurito del palazzetto dello sport di Legnaro, ed ha visto susseguirsi match di alto livello tecnico nelle regole del K1. Si sono scontrati, come ad ogni tappa, tutti gli atleti iscritti nelle 4 categorie di peso  -67 kg,-71 kg,-75 kg,-81 kg, dando spazio nell'ultima tappa, anche ad alcuni match extra di MMA tra gli atleti del Team Vigolo, Shoote Boxe Priabona e Switch Club Silea.

Di seguito gli atleti che si sono classificati al primo e secondo posto di ogni categoria:
-67 kg
1° cl.Spricigo Enrico Switch club Silea TV,
2° cl.Pevere Giuliano APD Valdagno VI
-71 kg
1° cl.Del Ponte Andrea Dojo Sacile PN,
2° cl.Nasca Stefano Dojo Sacile PN
-75 kg
1° cl.Campesato Massimo Team Biolcati VI,
2° cl.Ieseanu Ivan Maverick Gym PD
-81 kg
1° cl.Baldinazzo Eugenio team Biolcati VI,
2° cl.Del Gatto Daniele Team Bettella PD e Gabrieletto Fabio team Biolcati VI a pari merito (i due disputeranno un match di spareggio a breve).

Il torneo, partito in via sperimentale quest'anno, ha riscosso grande successo sia nel pubblico che nella partecipazione delle palestre. "Ha creato - commenta Bettella - una grande attività agonistica. Le sette tappe hanno permesso ai fighters iscritti di combattere circa una volta al mese nell'arco della stagione al torneo oltre a dargli la possibilità di partecipare all'attività istituzionale o ad altri galà, fornendo quindi agli atleti un bagaglio di esperienza ed una crescita che nella tappa finale ha dato i suoi frutti”.
Il nostro progetto per la prossima stagione - continua - sarebbe un nuovo torneo migliorato,aperto ai seconda serie e a più categorie di peso e magari esteso a tutto il nord Italia, e in questo siamo fiduciosi”.