Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Pugilato

Egorov batte Russo

Dettagli
Categoria: Pugilato
Pubblicato Sabato, 31 Gennaio 2015 08:47
Scritto da Ufficio Stampa FPI
Visite: 1886

Egorov batte Russo alla fine di un match equilibrato e si qualifica per Rio2016

Partita quest’oggi la seconda trance - dopo la prima andata in scena lo scorso weekend -  delle finalissime della prima fase Pre-Ranking APB.

Gli occhi del pugilato italiano sono rivolti, indubbiamente verso il PalaCatania di Catania dove nella serata di oggi (venerdì 30 gennaio h 21 inizio combattimenti Clemente Russo (90.8 Kg il peso fatto registrare dal nostro alfiere) è impegnato (Diretta SkySport 2 Hd ore 22.45 – Ring Announcer DJ Ringo) nel match contro il russo Alex Egorov valido sia per l'accesso alla Finalissima del prossimo settembre che per il pass olimpico. Nella stessa riunione si svolgono i seguenti incontri (tutti sulle 6 riprese – tranne quello Egorov (90.6) vs Russo (90.8)programmato sulle 8): Calic (89.9)vs Peralta (90.9), Ahmatovic (90.3) vs Pinchuk (89.6), Golovaschenko(86.6) vs Bouloudinats (90.9). Altri match importanti per I pugili per guadagnare punti in vista della Fase pre Ranking 2 APB, in partenza da Marzo. Evento organizzato dalla FPI, su mandato AIBA, con la collaborazione della Ragimg Bull di Giovanni Cavallaro e Italia Eventi di Luca Napoili. PalaCatania pieno in ogni ordine di posto (presenti circa 4000 persone) e che fin da subito fa sentire il suo calore e sostegno a Clemente Russo chiamato a prendersi la rivincita su Egorov e allo stesso tempo la quarta qualificazione consecutive per le Olimpiadi. Suggestiva epatriottica la scenografia chef a da cornice all’ingresso dei primi due pugili (Calic Croazia e Peralta Argentina). Tutti gli spettatori, infatti, fanno sventolare le bandierine tricolore, consegnategli all’ingresso. Non solo gli spalti traboccano di entusiasmo, ma anche il parterre dove tra gli altri sono presenti: Il Procuratore Generale repubblica di catania, Giovanni Tinebra, Il Commissario Sport Comune di catania, Antonio Giuffrida, Marcello Tolu, Fiamme Azzurre, Consolo Santi, Capo Dipartimento Polizia Penitenziaria, Orazio Aranci, Giunta CONI, Il Presidente FPI, Alberto Brasca, Il Segretario Generale FPI, Alberto Tappa, e molte altre personlità dello sport italiano (tra cui Consiglieri Federali FPI) e delle istituzioni locali (Sicilia e Catania) e Nazionali. Prima sfida, come accenato poco sopra, quella tra il croato Calic e l’argentino Peralta. Match valido solo come esibizione, visto che colui che avrebbe dovuto boxare con Peralta, Charles Javonta (USA) ha dato forfait consegnandogli la vittoria per WO. "Amichevole" che, però, vince Calic per 3-0 (59-55; 59-55; 58-56). Il Tedesco Ahmatovic e il kazako Pinchuk salgono sul ring per il secondo match. Ha la meglio il secondo, che supera Ahmatovic per 3-0 (59-55; 59-55; 59-55).
Terzo contest della serata quello tra l’ucraino Golovaschenko e l’algerino Bouloudinats. Vittoria che arride al nordafricano, che supera l'ucraino per 3-0 (58-56; 59-55; 60-54). Il piatto forte è, ovviamente, la finalissima tra il nostro Tatanka e Aleksei Egorov. Una rivincita, come tutti sanno, visto che due mesi orsono in quell di Bergamo Egorov inflisse una sconfitta al boxer di Marcianise. Tutto il pubblico presente, insieme con quello collegato su SkySport 2 Hd da casa, trattiene il fiato quando risuona il primo gong di un match sulla lunghezza delle otto riprese, nel quale c’è in palio anche Rio 2016. Russo dà il 100% ma alla fine Egorov prevale 2-0 (77-75; 76-76; 77-75). Il Russo ottiene anche la qualificazione per Rio 2016, oltre che l'accesso alla finalissima dei 91 Kg.
Nel pomeriggio hanno combattuto nel loro ultimo match APB di questa prima fase anche Domenico Valentino (60 Kg) e Vincenzo Picardi (52 Kg). Il primo, battendo ad Almaty 3-0 il tedesco Bril, ha guadagnato punti in vista della seconda fase APB in partenza nel prossimo mese di Marzo. Sconfitta per WO - causa piccolo infortunio - per Picardi contro il francese Asloum in quel di Novosibirsk (Titolo e Pass Olimpico nei 52 Kg andato al russo Aloian)