Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Pugilato

STAGE DI BOXE DE RUE

Dettagli
Categoria: Pugilato
Pubblicato Mercoledì, 13 Novembre 2013 18:10
Scritto da Guido Colombo
Visite: 1101

STAGE DI BOXE DE RUE CON I PROF. GIORGIO ALÌ E RENATO MANUSARDI

Appuntamento il 7 dicembre a Legnano con la storica disciplina della “Boxe de Rue” con i Prof. Giorgio Alì e Renato Manusardi, i due massimi esponenti italiani di questo stile.

L’’incontro s’inserisce in una serie di seminari divulgativi in giro per l’Italia, ed è l’unico in provincia di Milano.

La “Boxe de Rue” (in italiano “Boxe da Strada”, in Francia chiamata anche Savate de Rue o Défense dans la Rue), è l’evoluzione moderna dell’antica Savate, un sistema di combattimento con “pugni, calci, lotta, bastoni e lame”, praticato con metodi differenti nell’Armata reale francese prima e nell’esercito napoleonico poi. Era anche il metodo utilizzato dai marinai per i loro scontri nei bassifondi di Genova, Marsiglia ed altre città europee.

Riavviata per la prima volta in Francia diversi anni orsono dal lavoro infaticabile del savateur e addestratore militare Robert Paturel, la Boxe de Rue ha ritrovato oggi spazio in Nord-Italia per opera dei due veterani della Savate delle periferie di Genova e Milano: i professori Giorgio Alì e Renato Manusardi:

http://www.schermamanusardi.com/giorgio.htm

http://www.schermamanusardi.com/renato1.htm

http://www.schermamanusardi.com/renato2.htm

Il duo lombardo ligure, con le sue conoscenze della materia, è riuscito addirittura a conquistarsi l’ammirazione dei praticanti francesi, venendo invitato a tenere alcuni seminari anche oltralpe.

 

Per informazioni sullo stage contattare il 339/36.70.263 oppure scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .