Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Pugilato

A RiminiWellness presentata la Squadra Azzurra

Dettagli

EUBC European Boxing Championships Minsk 2013

Rimini Wellness, la grande Fiera del Fitness in corso di svolgimento nella capitale del turismo romagnolo, ha avuto il piacere di essere il proscenio in cui è stata svelata la composizione della squadra Azzurra Elite di Pugilato che prenderà parte agli Europei di Minsk, in programma dal 31 maggio al 9 giugno.

I nomi degli Azzurri sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa, svoltasi all’interno di Rimini Fiera nell’Area Poliuretano C4. Presenti in loco il Presidente della Federazione Pugilistica Italiana, Alberto Brasca, Il VicePresidente FPI, Vittorio Lai, Il Segretario Generale, Alberto Tappa, il Supervisor Squadre Nazionali AOB-APB-WSB, Francesco Damiani, il Responsabile Tecnico Squadre Maschili Nazionali, Raffaele Bergamasco, il Tecnico Nazionali Youth-Schoolboys-Junior, Maurizio Stecca, le tre Medaglie Olimipiche di Londra 2012 Roberto Cammarelle, Clemente Russo e Vincenzo Mangiacapre, gli Azzurri Simone Fiori e Manuel Cappai, i Consiglieri Federali Giancarlo Ottavio Ranno e Antonio De Vitis, e il Fiosioterapista della Nazionale Marcello Giulietti.

Prima degli interventi di rito, aperti dalle parole del Presidente Brasca, sullo screen dell’area sono apparsi i nominativi del Team Azzurro che il 30 maggio farà il suo arrivo in terra Bielorussa. I Pugili saranno: Manuel Cappai (49 Kg – GS Fiamme Oro), Vincenzo Picardi (52 Kg – GS Fiamme Oro), Alessio Di Savino (56 Kg – CS Esercito), Vincenzo Mangiacapre (64 Kg – GS Fiamme Azzurre), Raffaele Munno (75 Kg – ASD Excelsior Boxe), Simone Fiori (81 Kg – GS Fiamme Oro). Lo Staff, invece, sarà composto da: il Team Leader Massimo Scioti (Consigliere Federale e Coordinatore Nazionali Settore FPI Tecnici Sportivi), il RT Nazionali Maschili Raffaele Bergamasco, il Tecnico Azzurro Maurizio Stecca e il Fisioterapista Marcello Giulietti. Presenti anche tutti i Presidenti dei CR FPI e molti appassionati della Noble Art.

Il Presidente Brasca è voluto ripartire da Londra, dove la truppa Azzurra ha conquistato tre medaglie, nella speranza che possa essere un buon viatico verso Rio e in primis per questi Europei: “la mia speranza e convinzione è che il Pugilato Italiano possa continuare a mietere i successi ottenuti nel passato e recentemente. Stiamo costruendo la Squadra che andrà a Rio, basandoci su quello che è stato fatto ottimamente negli scorsi anni. L’Europeo, che da troppo tempo non ci vede vincere l’oro, sarà il primo test nella strada verso il Brasile.”

Dopo il Presidente a prendere il Microfono è stato Francesco Damiani, che ha paragonato questi Europei a un punto di ripartenza: “E’ il primo grande Torneo sul percorso quadriennale verso Rio. Siamo in fase di ricostruzione del Gruppo Azzurri, che si baserà su fondamenta solide garantite da dei ragazzi che si stanno facendo valere supportati da bravissimi tecnici. Andiamo a Minsk per ottenere il massimo”.

Stesso discorso quello fatto da Raffaele Bergamasco, chiamato in causa dopo Damiani: “Sono fiducioso perché i ragazzi hanno lavorato bene e li vedo carichi per questo appuntamento.”

Dopo Staff e Presidente, il Centro dell’attenzione si è spostato verso i veri protagonisti: I Pugili Azzurri. Primi a parlare sono stati i tre che andranno a Minsk, ovvero Cappai, Mangiacapre e Fiori. Cappai, dopo l’esordio olimpico a Londra, punta a ottenere un risultato migliore rispetto all’avventura britannica. Mangiacapre, che viene da un triplo bronzo (Europei Ankara 2011, Mondiali Baku 2011 e Londra 2012), è convinto di rivincere una medaglia: “Prima di partire per l’Inghilterra, dissi che avrei centrato il podio. Per quel che riguarda Minsk, il concetto è lo stesso. Ritornerò in Italia con al collo una medaglia, spero solo che sia di un metallo più pregiato.”

Simone Fiori, infine, ha dichiarato di voler far bene a questi Europei per guadagnarsi un posto per i Mondiali di Astana del prossimo ottobre.

Competizione Iridata dove sarà presente il Capitano della Squadra Azzurra, Roberto Cammarelle:Nella mia esperienza al Torneo Continentale ho conquistato tre Argenti. C’è un po’ di rammarico per non aver centrato l’oro. Ora mi sto preparando per i Giochi del Mediterraneo e per i prossimi Mondiali. Sono certo che i miei compagni, che andranno in Bielorussia, daranno grandi soddisfazioni al Pugilato Azzurro.”

Parole e musica, quelle di Capitan Cammarelle, condivise da Clemente Russo, che non potrà prendere parte agli Europei a causa di un fastidioso infortunio: “Mi dispiace non poter prendere parte agli Europei, ma sono in fase di recupero. Spero di farcela per i Giochi del Mediterraneo, in caso contrario l’appuntamento è fissato per i Mondiali in Kazakistan. Sono certo, comunque, che i miei compagni daranno il massimo e centreranno prestigiosi obiettivi”.

 

Cartella stampa europei (PDF)

 

Ufficio Comunicazione e Marketing
Federazione Pugilistica Italiana

Share
   
© ILGUERRIERO.IT