Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Pugilato

Italia Boxing Tour 2013

Dettagli
Categoria: Pugilato
Pubblicato Lunedì, 15 Luglio 2013 14:20
Scritto da Ufficio Stampa FPI
Visite: 1058

Roma , 13 Luglio 2013

Italia Boxing Tour 2013 – 1° Memorial “Alberto Mura” – La serata della Boxe Internazionale

Con la splendida cornice di un folto pubblico presente nonostante la minaccia di pioggia e con lo sfondo del piccolo ma delizioso Porto Turistico di Stintino, il clou dell’Italia Boxing Tour 2013 in memoria di Alberto Mura ha avuto inizio alle 21.00 con la cerimonia di apertura che ha visto sul ring la presentazione delle squadre in rappresentanza dell’Italia dell’Estonia e della Finlandia.

A fare gli onori di casa sono saliti sul ring Luciano Mura Presidente della ASD Boxing Team e Anita Fancello moglie dell’indimenticato maestro e promoter Alberto Mura, a cui è dedicata l’intera manifestazione, che nel presentare la serata lo hanno ricordato con profondo sentimento. Sentite e commoventi parole sono state dette anche dal Sindaco di Stintino dott. Antonio Diana che, insieme alla Regione autonoma della Sardegna (Assessorato allo Sport), ha patrocinato e contribuito alla realizzazione della manifestazione.

In rappresentanza dell’Italia sono saliti sul ring il Vice Presidente della FPI Vittorio Lai, Team Leader della nostra Nazionale Italiana, accompagnato dai tecnici Maurizio Stecca e Valerio Nati. Per le squadra Estone e Finlandese erano presenti il Team Leader Ervin Kade ed i tecnici Aleksandr Jegorov e Jaanus Tedrema, per gli inni nazionali di rito erano presenti anche i 18 giovani atleti, qualifica Junior per le categorie di peso 48, 54,64, 70 KG e per la qualifica Youth 52, 60,64, 69, 75 Kg.

Terminata la cerimonia di apertura ha avuto inizio la serata della grande boxe internazionale sotto gli occhi di un ricco parter che tra gli ospiti annoverava: il Consigliere Federale Giacobbe Fragomeni eCampione mondiale dei massimi leggeri nel 2008; Il Responsabile organizzativo dei settori AOB WSB, APB Francesco Damiani; Il Presidente della Lega Proboxe il Dott. Antonio Del Greco, la campionessa Simona Galassi, che ha conquistato un mese fa il titolo europeo dei pesi Mosca,Il giornalistasportivo Franco Ligas; il Comandante dei Carabinieri della Provincia di Sassari Dott. Pietro Salsano.

Entrando nel vivo della manifestazione sportiva come da programma, sotto lo sguardo vigile e giudicante degli arbitri internazionali AIBA: Luca Vadilonga (ITA), Antonio Marogna (ITA), Alberto Lupi (ITA), Indrek Lauri (EST), Herkki Polli (EST) ed il Commissario di Riunione Antonello Sotgiu, si sono svolti i primi incontri qualifica junior che prevedono 3 round da 2 minuti ciascuno:

Categoria 48Kg Junior: Aleksandr Vesselov (EST) vs Nicola Cordella (ITA) che ha vinto meritatamente ai punti disputando un match pulito;

Categria 54Kg Junior: Danil Golubov (EST) vs Andrea Zuppardo (ITA) anche questo incontro vinto Pdall’Italia ai punti nonostante l’apparente parità dimostrata dai pugili.

Categoria 64Kg Junior: Daniel Tedrema (FIN) vs Luigi Alfieri (ITA) terza vittoria dell’Italia con un incontro equilibrato sino alla fine;

Categoria 70kg Junior: Ervin Larka (EST) vs Giovanni Sarchioto (ITA) altra vittoria del pugile italiano che ha dimostrato in tutti i round una lieve superiorità sull’avversario.

Come da programma, prima di passare ai match per la qualifica Youth, i cui incontri prevedono 3 round da 3 minuti ciascuno, si è svolto il test match tutto italiano tra i pugili Vincenzo Colella e Giuseppe Canonico valido per l’ingresso in squadra per i prossimi incontri internazionali (EUBC - European Schoolboys Boxing Championships). Il match molto sentito da entrambi i pugili non ha decretato alcun vincitore finendo con giudizio pari.

 

Ripresi gli incontri internazionali della qualifica Youth si è svolto:

Categria 52Kg Youth: Maksim Dzomardjian (EST) vs. Claudio Grande (ITA) i due pugili hanno dato vita ad un incontro con scambi molto rapidi andati a segno più alla figura che al volto, terminato con la vittoria del pugile italiano.

Categoria 60kg Youth: Georgi Kekelidze (EST) vs. Francesco Maietta (ITA) match recuperato e vinto all’ultimo round dal pugile italiano che porta a casa la vittoria disputando un incontro in salita, aiutato dal pugile estone che ha accusato via via la stanchezza.

Categoria 64kg Youth: Vladislav Zarri (EST) vs. Vicenzo Arecchia (ITA) incontro molto energico con ripetuti scambi ma poco fruttuosi. Pochi colpi andati a segno per entrambi, ciò nonostante il pugile italiano ha mostrato un guizzo in più che gli ha fruttato la vittoria.

Categoria 69Kg Youth: Tomi Silvennoinem (FIN) vs. Vincenzo Scannapieco (ITA) match ben disputato dal pugile italiano, che trova la vittoria fin dal primo round, portando sempre colpi in serie e non dando tregua ad un avversario che piano piano ha accusato la maggior potenza dell’avversario.

Categoria 75Kg Youth: Sergei Bannov (EST) vs. Salvatore Cavallaro (ITA) longilineo l’atleta estone più compatto ed aggressivo il pugile italiano che ha conquistato la vittoria con una serie di colpi ben messi e tutti a segno arrivando anche ad un conteggio dell’avversario nell’ultimo round.

Fiore all’occhiello della manifestazione il test match tra il Campione Roberto Cammarelle, oro e argento olimpico e due volte campione del mondo ed il pugile italiano Tommaso Rossano per la categoria 91+.

Il Campionissimo molto rilassato ha trattenuto la sua proverbiale determinazione permettendo un vero e proprio test all’avversario, che senza timore e con impegno ha comunque portato a casa il risultato di parità.

Così ha commentato la serata dell’Italia Boxing Tour 2013 – 1° Memorial Alberto Mura il Vice Presidente FPI Vittorio Lai e Team Leader della Nazionale Italiana: “Perfetta tutta la manifestazione sia per l’organizzazione che per la partecipazione sentita da tutti; alla famiglia Mura vanno i più sinceri ringraziamenti per l’impegno e per aver continuato la meravigliosa tradizione. Tutti gli incontri sono stati molto belli, specialmente quelli di Arecchia e Cavallaro nonchè il test match tra Canonico e Colella. Cammarelle ha onorato la manifestazione con la sua presenza”.

Il Responsabile delle Nazionali Azzurre Elite, Youth ed Junior Raffaele Bergamasco ha così interpretato la serata della boxe internazionale: “Stupenda manifestazione sotto il profilo dell’organizzazione, più che degna per il ricordo di Alberto Mura ma non al suo livello. I ragazzi hanno disputato una buona prova contro una squadra non irresistibile, ma buona per il nostro livello tecnico. Sono contento perché ho riscontrato ottime risorse per il futuro.”

La serata si è conclusa con le squadre al completo sul ring, con l’intervento commosso di Roberto Cammarelle per ricordare ancora una volta, prima del commiato, il grande Alberto Mura.