Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Pugilato

Il pugilato a Pulsano

Dettagli

Il pugilato professionistico è approdato per la prima volta a Pulsano

Soddisfazione per aver portato il professionismo nella comunità pulsanese ma c’è anche un po’ di delusione per la “prova” offerta dal pugile ungherese Toth: match concluso dopo un minuto e 19 secondi dall’inizio della prima ripresa. Per Luigi Merico, comunque è giunta la prima vittoria in Lega Pro Boxe, dopo il pareggio conseguito all’esordio. Ottima la cornice di pubblico presente a bordo ring; interessanti anche gli otto match sottoclou

       acclamazione vincitore


presentazione dilettantiUn grande successo di pubblico ha accompagnanto la manifestazione pugilistica promossa dalla
Pugilistica Merico a Pulsano. Nella comunità tarantina, per la prima volta, si è articolato un match professionistico. Ad essere protagonisti martedì scorso (25 giugno) all’interno della Villa Nuovo Territorio, il 21enne neoprofessionista pulsanese Luigi Merico(Peso Leggero, kg 61) della scuderia Round Zero e l'ungherese Janos Toth (kg 60,800)della Lauri Promotion: il match si è articolato sulla distanza delle sei riprese. Ad incastonare l’evento della serata, sul ring si sono articolati otto incontri dilettanti e numerose esibizioni, anche quest’ultime molto apprezzate dal pubblico presente.  

         
Tornando invece al match professionistico, Merico (che ha debuttato lo scorso 3 maggio a Corato, pareggiando in quattro riprese contro l'abruzzese di origini ucraine Oleksandr Samara), ha archiviato la pratica Toth (l’ungherese precedentemente aveva collezionato due sconfitte in altrettante uscite tra i pro) dopo appena un minuto e 19 secondi dall'inizio del primo round, grazie ad un montante che ha tramortito l’avversario. Match archiviato per ko tra lo stupore del pubblico oramai caldo e pronto per accompgnare Merico nel corso delle sei riprese in programma. toth a terraIl primo ad essere deluso è proprio il 21enne pugile pulsanese: «Ho bisogno di vincere sì, ma soprattutto di combattere più riprese possibili, perché mi devo abituare ai match su lunghe distanze – ha commentato Merico (accompagnato all’angolo dal padre Santo) – Il mio colpo è stato preciso, ma non mi è sembrato così potente da pregiudicare l’integrità fisica del mio avversario. Spero che il mio procuratore Giulio Spagnoli (co-titolare della scuderia pro “Round Zero”, ndc) mi possa assegnare quanto prima un'altra occasione».

          Deluso, naturalmente, anche il tecnico Santo Merico, il quale ha dovuto affrontare grossi sacrifici per regalare un'opportunità al figlio, allestendo peraltro il primo match professionistico a Pulsano: «Organizzare incontri professionistici è sempre costoso ed impegnativo – ammette il tecnico della Pugilistica Merico – Avrei voluto offrire al pubblico un match intenso; mi auguro che ci sia quanto prima un’opportunità migliore per mio figlio. Ringrazio gli sponsor e comunque credo che sia stata nel complesso una serata dalle grandi emozioni».

 

          A seguire il programma completo degli incontri sotto-clou:

          Gianluigi Malanga, Schoolboy, kg 52 (Kankudai Boxe, Bari) vs Francesco Carelli, Schoolboy, kg 50 (Acc. Pug. Taralli, Foggia): incontro pari;

          Cosimo Marrone, Schoolboy, kg 56 (Team Cupri, Taranto) vs Andrea Pepe, Schoolboy, kg 55,7 (Acc. Pug. Taralli, Foggia): incontro pari;

          Pasquale De Quarto, Schoolboy, kg 68 (Pugilistica Merico, Pulsano) vs Salvatore Campanile, Schoolboy, kg 65 (Acc. Pug. Taralli, Foggia): vince ai punti De Quarto;

          Michele Dioguardi, Youth, kg 77 (Kankudai Boxe, Bari) vs Giannandrea Mineo, Junior, kg 75,8 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto): incontro pari;

          Antonio La Torre, Youth, kg 73 (Pugilistica Merico, Pulsano) vs Giuseppe Fanelli, Youth, kg 69,6 (Kankudai Boxe, Bari): vince ai punti Fanelli;

          Alcide Attrotto, Junior, kg 65 (Pugilistica Merico, Pulsano) vs Domenico Oliva, Youth, kg 63 (Unicorn Team Boxe A. Bello, Taranto): incontro pari;

          Lorenzo Dipierro, Youth, kg 64,3 (Unicorn Team Boxe A. Bello, Taranto) vs Federico Antonaci, Junior, kg 68 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto): vince ai punti Antonaci;

          Antonio Valentini, Youth, kg 74 (Pugilistica Merico, Pulsano) vs Cosimo Calderone, Elite IIIª Serie, kg 79 (Vivere Solidale con lo Sport, Taranto): vince ai punti Valentini.

 

          Commissario di Riunione: Nicola Causi (Ta)

          Arbitri-Giudici: Michele Contino (Ta), Angelo Calìa (Ta) e Claudio Nitti (Ta)

          Medico di Servizio: dottor Antonio Valentini;

          Cronometristi (Ficr Taranto): Domenico Sabatelli e Michele Bramo

 

 

Share
   
© ILGUERRIERO.IT