Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Arti Marziali

FESTEGGIAMENTI DEL MONDO DEL JU JITSU IN MEMORIA DEL M° GINO BIANCHI

Dettagli
Categoria: Arti Marziali
Pubblicato Lunedì, 20 Gennaio 2014 16:38
Scritto da Benedetta Stella
Visite: 1560

CONCLUSI I FESTEGGIAMENTI DEL MONDO DEL JU JITSU IN MEMORIA DEL M° GINO BIANCHI

Si è conclusa ieri la grande festa del mondo del Ju Jitsu in onore del maestro Gino Bianchi. Circa 400 atleti di ogni età, dai 6 ai 35 anni, e provenienti da dieci regioni italiane (Lombardia, Piemonte, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia, e Liguria) hanno preso parte al 17° Trofeo  Galà Gino Bianchi che si è svolto nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 a Genova, presso il Paladiamante di Via Felice Maritano 36.

Cadendo in contemporanea sia il 50° anno dalla scomparsa che il 100° anno dalla nascita del M° Gino Bianchi, il tradizionale trofeo in sua memoria è stato anticipato da una tavola rotonda commemorativa, presso la Sala conferenze della Regione Liguria, alla quale hanno preso parte: il presidente dell’Associazione Italiana Ju Jitsu Dario Quenza, il vicepresidente della Federazione Mondiale Igor Lanzoni, il presidente della Fijlkam Liguria Pippo Spagnolo e i dirigenti della Lega Arti Orientali dell’Uisp.

Le due giornate di gara, che coincidono anche con il primo appuntamento nazionale della stagione 2014, sono state aperte da una festosa cerimonia e hanno visto impegnati sul tatami: i bambini/e e ragazzi/e dai 6 agli 11 anni, con prove di Agonistica,Accademia e Fighting System; domenica gli Esordienti, Speranze, Junior e Senior dai 12 ai 35 anni, con prove di Accademia e Fighting System.

La classifica generale di tutte le Società partecipanti vede al primo posto la ligure Spazio Danza, seguita a soli due punti di distacco, dall’umbra Club La Dolce Arte, mentre il terzo posto è stato occupato da un’altra ligure la Polisportiva Pieve Ligure.

La manifestazione organizzata in ricordo del M° Gino Bianchi è la testimonianza che l’Associazione Italiana Ju Jitsu, riconosce e identifica il suo metodo di insegnamento di base con quello fondato dal M° Gino Bianchi, questo nonostante negli anni si sia sviluppato anche un Ju Jitsu agonistico oggi praticato a livello Nazionale ed Internazionale, che L’AIJJe DA segue in prima persona essendo l’unica Organizzazione Nazionale riconosciuta e membra della JJIF (Ju Jitsu International Federation). Fondamentale è stato in tutti questi anni all’interno dell’AIJJeDA, il contributo dei Maestri Genovesi e Liguri allo sviluppo della “Dolce Arte” tra i quali ricordiamo il M° Luciano Mazzaferro, organizzatore di questo Galà Gino BIANCHI, il M° Giuseppe Dioguardi primo Presidente dell’AIJJ, il M° Rinaldo Orlandi attualmente membro del Board della IWGA International World Games Association e precedente Presidente dell’ JJIF, sino ad arrivare al M° Dario Quenza attuale Presidente dell’Associazione Italiana JU Jitsu e membro del Board della Federazione Europea (JJEU- Ju Jitsu European Union).