Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Arti Marziali

Judo, i medagliati a Mersin in Turchia

Dettagli
Categoria: Arti Marziali
Pubblicato Lunedì, 24 Giugno 2013 09:25
Scritto da Ufficio stampa FJILKAM
Visite: 1076

Assunta Galeone (argento) e Vincenzo D’Arco (bronzo) chiudono i Giochi a Mersin

Mersin (Tur), 23 giugno 2013. L’argento di Assunta Galeone nei 78 kg ed il bronzo di Vincenzo D’Arco nei 100 kg hanno completato il percorso della squadra azzurra di judo nella 17ª edizione dei Giochi del Mediterraneo a Mersin in Turchia.

Sconfitta in finale da Geraldine Mentouopou (Fra), Assunta Galeone è stata protagonista di una gara brillante, così come Vincenzo D’Arco, a sua volta superato dall’egiziano Ramadan Darwish, poi vincitore della categoria, mentre Tania Ferrera sconfitta prima da Nihel Chikhrouhou (Tun) e poi da Larisa Ceric (Bih), si è dovuta accontentare del settimo posto nei +78 kg.

"Con otto medaglie, quattro d’argento ed altrettante di bronzo – ha detto il DTN azzurro Raffaele Toniolo – abbiamo ottenuto lo stesso numero di medaglie vinte ai precedenti Giochi del Mediterraneo nel 2009, ma qui è mancato l’oro che a Pescara invece fu vinto in tre occasioni. È certamente un fattore molto positivo però, che cinque delle otto medaglie meritate qui a Mersin sono state conquistate da atleti d’età inferiore ai 23 anni. C’è ancora molto lavoro da fare, ma il nostro team ed i ragazzi sono assolutamente pronti a farlo”. Le classifiche. 78: 1) Geraldine Mentouopou (Fra); 2) Assunta Galeone (Ita); 3) Kaouther Ouallal (Alg) e Vasiliki Lymperopoulou (Gre); +78: 1) Lucija Polavder (Slo); 2) Nihel Chikhrouhou (Tun); 3) Belkis Zehra Kaya (Tur) e Larisa Ceric (Bih); 100: 1) Ramadan Darwish (Egy); 2) Amel Mekic (Bih); 3) Feyyaz Yazici (Tur) e Vincenzo D’Arco (Ita); +100: 1) Matjaz Ceraj (Slo); 2) Jean Sebastien Bonvoisin (Fra); 3) Bilal Zouani (Alg) e Faical Jaballah (Tun).